Domenica 6 ottobre ore 17 – Concerto per Organo Jennifer Bate

PROGRAMMA

 

FELIX MENDELSSOHN Sonata per Organo in Do minore, Op. 65 n. 2
(1809 – 1847) – Grave, adagio
                        – Allegro maestoso e vivace
                        – Fuga

 

SAMUEL WESLEY     Voluntary in Re maggiore
(1766 – 1837)  – Largo (Diapasons)
                         – Fuga (Allegro moderato)
                         – March (Andante maestoso)
                                 
WOLFGANG AMADEUS MOZART Fantasia in Fa maggiore e in Fa minore K 594
(1756 – 1791)

 

JOHANN SEBASTIAN BACH Fantasia e Fuga in Sol minore BWV 542
(1685 – 1750)


 

OLIVIER MESSIAEN Apparition de l’Église Éternelle
(1908 – 1992)
                     

ALBERT RENAUD Toccata in Re minore
(1855 – 1924)
                 
JENNIFER BATE Variations on a Gregorian theme
(1944 – )               Festal Fanfare

 

JENNIFER BATE
(Regno Unito)

Jennifer Bate, tra i massimi organisti a livello internazionale, nel 1990 è stata designata quale Personnalité de l’Année (terzo musicista britannico, e unica donna, a meritare tale onorificenza, dopo Sir Georg Solti e Lord Yehudi Menhuin). Insignita della Cittadinanza Onoraria della Provincia di Alessandria per la sua più che ventennale attività concertistica nell’Italia del Nord e della Cittadinanza Onoraria di Garbagna (AL) per la sua ultratrentennale attività concertistica, nel 2002 ha conseguito la nomina a Fellow of the Royal Society of Arts e, nel 2006, è stata insignita del Laurea in musica honoris causa presso l’Università di Bristol che, nel luglio 2007, le ha conferito il titolo di Doctor in Musica (DMus Honoris Causa): è stata la prima volta che l’Ateneo ha concesso a uno dei suoi laureati tale importante onorificenza. Nel 2008, ha ottenuto l’onorificenza OBE (Ufficiale dell’Impero Britannico) in occasione del compleanno di sua Maestà la Regina Elisabetta II. Nel 2011 il governo francese le ha conferito due onorificenze: la prima Officier de l’ordre des Arts et des Lettres; la seconda Chevalier de l’ Ordre National de la Légion d’Honneur.
Al ricco programma di concerti dal vasto respertorio, affianca progetti didattici come il progetto accademico “Jennifer Bate” alla St. Catherine’s School, Bramley, Guildford nonché varie masterclass e lezioni universitarie in ogni parte del mondo. In particolare, ama lavorare con i giovani: il suo innovativo metodo di educazione musicale, A Guide to the King of Instruments, è assai richiesto dagli studenti d’ogni età. Jennifer Bate gode di riconosciuta autorità a livello internazionale circa le composizioni organistiche di Olivier Messiaen, con cui ha lavorato a lungo registrandone, tra il 1980 e il 1982 presso la Cattedrale di Beauvais, l’opera completa per organo, ottenendo la sua entusiastica approvazione. Ha vinto il Grand Prix du Disque, il Diapason d’Or e il Preis der Deutschen Schallplattenkritik. Le incisioni del 1978 delle tre grandi opere organistiche di Liszt, la Sonata di Elgar e gli Sketches di Schumann sono disponibili, insieme ad altre straordinarie proposte, sulla sua pagina web. Uno dei suoi più famosi CD raccoglie i Doppi e Tripli Concerti di Vivaldi (Unicorn-Kanchana Records), riguardo ai quali ha compiuto ricerche sui manoscritti olografi. Il CD delle opere recentemente scoperte di Samuel Wesley [SOMM CD036], insieme al successivo, The Wesleys and their Contemporaries [SOMM CD039], hanno ricevuto gran favore di critica. L’incisione di entrambi, dalle edizioni originali, è stata realizzata su uno storico organo Bishop del 1829. L’ultima registrazione, The Complete Organ Works of Felix Mendelssohn (68 pezzi, compresi alcuni solo recentemente scoperti e mai prima incisi), è disponibili su 5 CD [SOMM CDs050-4].
Jennifer Bate è anche compositore: il proprio CD Reflections [Guild GMCD 7209] costituisce una sorta di biografia musicale che abbraccia ben 25 anni di attività.

www.classical-artists.com/jbate

Domenica 6 ottobre ore 17 – Concerto per Organo Jennifer Bate